Schermata 2016-08-06 alle 23.33.47

IMPRENDITORE CINESE FA CAUSA ALLA MOGLIE PER I FIGLI TROPPO BRUTTI. E VINCE 100MILA EURO DI RISARCIMENTO

loading...

Un imprenditore cinese, Jian Feng, ha fatto causa alla moglie perché il terzo figlio non avrebbe rispettato i canoni di bellezza.

L’uomo, infatti, si sarebbe più volte lamentato della bruttezza del bambino, tanto che la moglie alla fine ha deciso di dire la verità riguardo il suo aspetto fisico: “Sono rifatta, il mio viso è del tutto rifatto”, avrebbe urlato la donna al marito, che di fronte a una verità così sconcertante si è sentito derubato e defraudato.

Ecco perché ha deciso di proseguire per vie legali, fino a portare la compagna di fronte al giudice che, ironia della sorte, ha accordato al signor Feng un risarcimento danni di circa 100mila euro, una cifra importante che la moglie potrà versare entro l’arco di due anni, dopo aver pagato le spese per il divorzio che l’uomo ha ovviamente chiesto in seguito ai fatti accaduti. La notizia ha fatto il giro del mondo, ed è stata riportata su tutti i tabloid e giornali mondiali. Una bizzarra interpretazione della legge o forse una fin troppo corretta applicazione della legge in materia di truffa. Questo non possiamo dirlo, sarebbe analizzare la situazione da lontano e con gli occhi dell’idea della legalità italiana e occidentale.

Di certo, una sentenza che farà molto discutere nei mesi a venire. A volte, la sincerità, fra compagni, anche in materia di questioni delicate come la chirurgia e via dicendo, può essere importante da salvare un rapporto o da non avviarlo affatto. Ma si sa in amore si fanno cose fin troppo stupide…


Close
Supporta il nostro sito
Cliccando con un mi piace